Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Rapinano benzinaio travestiti da poliziotti, arrestati due fratelli

A Nola, due giorni fa, travestiti da poliziotti avevano fermato e rapinato il dipendente di un distributore di carburante che portava l'incasso al titolare. I due fratelli sono stati arrestati

Poliziotti

Due fratelli di Pollena Trocchia di 23 e 27 anni si sono finti poliziotti e, con due complici, hanno rapinato il dipendente di un distributore di benzina sottraendogli 7mila euro in contanti e 60mila in assegni. Grazie alle telecamere di sorveglianza, però, i due sono finiti in manette con l'accusa di rapina aggravata.

La rapina era avvenuta a Nola, due giorni fa. Quattro persone a bordo di un'auto con la targa contraffatta, hanno inseguito e fermato, con tanto di paletta simile a quella usata dalle forze dell'ordine, il dipendente di un distributore di carburante della zona che stava andando dal titolare a consegnargli l'incasso della giornata. I quattro dopo aver rapinato l'uomo sono scappati, ma le telecamere di sorveglianza dislocate sul territorio sono state d'aiuto ai carabinieri, che sono riusciti a risalire al numero di targa falso, al modello del veicolo, e alla conformazione fisica dei rapinatori.

I militari sono riusciti, quindi, anche ad individuare la targa vera, e a fermare due dei quattro presunti rapinatori. In un terreno accanto alll'abitazione dei fermati, a Pollena Trocchia, i carabinieri hanno trovato due fucili a canne mozze ed altro materiale, oltre che l'autovettura utilizzata nel corso della rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinano benzinaio travestiti da poliziotti, arrestati due fratelli

NapoliToday è in caricamento