Si fingeva sorella del giudice Cantone: avvocato condannato

Accusata di truffa è stata condannata a cinque anni e due mesi di reclusione

La notizia fece il giro di tutti i giornali, da quelli nazionali a quelli locali. Adesso il processo si è concluso con la condanna a cinque anni e due mesi di reclusione. È la pena inflitta all’avvocatessa originaria di Cervinara che si fingeva sorella del presidente dell’Anac, Raffaele Cantone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In comune avevano solo il cognome, ma secondo quanto stabilito dal giudice del tribunale di Avellino, avrebbe truffato due clienti promettendo sentenze favorevoli grazie alla parentela (falsa) in cambio di una somma di denaro. Complessivamente i clienti le avrebbero oltre 280mila euro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento