rotate-mobile
Cronaca Castellammare di stabia

Fincantieri, colpo di scena: l'ad Bono ritira il piano. I lavoratori esultano

L'amministratore delegato: "Il piano non era una novità per nessuno, sono una persona che si assume le sue responsabilità, ma con gli attacchi subiti da tutte le parti, da destra e da sinistra, anche la mia forza viene meno"

Novità dal vertice in corso a Roma per la questione Fincantieri. Nella Capitale erano arrivati questa mattina mille operai provenienti da Castellammare. E intorno alle 13 l'amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono ha fatto sapere: "Il piano non era una novità per nessuno, sono una persona che si assume le sue responsabilità, ma con gli attacchi subiti da tutte le parti, da destra e da sinistra, anche la mia forza viene meno. Ritiro il piano e spero che così si possano evitare le tensioni".

Tra i primi commenti quello del presidente della Regione Campania Stefano Caldoro. "Il ritiro del piano da parte di Fincantieri è una buona notizia. Adesso ci sono le condizioni per affrontare con più serenità il tema. L'intesa e la collaborazione fra il Governo, le parti sociali e le istituzioni locali sul cantiere di Castellammare consentirà di individuare un progetto per il rilancio della cantieristica. È un settore strategico per la Campania e l'intero Mezzogiorno, una partita fondamentale che deve coinvolgere tutti i livelli perché possa avere successo".


Parole anche da Lina Lucci, segretario generale della Cisl Campania. "È un risultato importante raggiunto dall'azione del sindacato, assieme agli altri attori istituzionali coinvolti. Ora occorre lavorare per verificare dove è possibile recuperare efficienza, anche attraverso nuovi modelli organizzativi, così da rendere la cantieristica di Castellammare e dell'intero Paese sempre più competitiva". (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fincantieri, colpo di scena: l'ad Bono ritira il piano. I lavoratori esultano

NapoliToday è in caricamento