Nata dalla madre in coma, il sindaco: "Le garantiremo una vita serena"

Antonio Bossone, sindaco di Lauro, ha annunciato che l'amministrazione sarà vicina alla piccola figlia di Carolina Sepe, da quattro mesi in coma dopo essere stata colpita con un proiettile alla testa

Carolina Sepe

"Non faremo mancare a Maria Liliana tutto ciò che è necessario per garantirle una vita serena": a dirlo è stato Antonio Bossone, sindaco di Lauro, dopo la nascita al Cardarelli della bambina di Carolina Sepe, la 25enne in coma da quattro mesi dopo essere stata ferita alla testa nella sparatoria nella quale il 25 agosto scorso perse la vita il padre e la nonna.

"Come amministrazione, siamo impegnati - ha aggiunto Bossone - anche a rimuovere il malessere sociale che colpisce anche la nostra comunità per fare in modo che quanto è accaduto l'estate scorsa, non abbia più a ripetersi". A sparare contro la famiglia Sepe fu un vicino di casa, l'ex guardia giurata Domenico Aschettino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento