Il presidente della Figc Gravina: "Nuove norme contro la discriminazione razziale"

A Radio Crc il numero 1 della Figc spiega: "Applicheremo le nuove norme già dalla gara Milan-Napoli. Siamo pronti a sospendere le gare per insulti razzisti"

(Kalidou Koulibaly espulso a San Siro)

In diretta a Radio CRC, nel corso di 'Un Calcio alla Radio', è intervenuto Gabriele Gravina, Presidente della FIGC: "Razzismo e discriminazione negli stadi? C'è solo da applicare una procedura molto chiara e far scattare eventuali sanzioni. Speriamo che tutto questo serva solo come analisi verso un fenomeno che col calcio non c'entra nulla. La procedura è molto chiara, al netto delle interpretazioni. Prevede, comunque, che ci sarà un responsabile della procura federale o un addetto deputato all'ordine pubblico a stabilire che in caso di discriminazioni territoriali o razziali che l'arbitro dovrà portare le squadre a centrocampo per sospendere momentaneamente la gara: se non termina l'atteggiamento di discriminazione, le squadre tornano nello spogliatoio e sarà l'addetto alla sicurezza a stabilire quale sarà l'epilogo. [...] Se c'è uno sparuto gruppo, bisogna applicare la procedura. Ma, c'è da fare attenzione a quelli che sono i cori ed alla psicosi sugli stessi. Quando sono 50 o 100, un numero così esiguo è facilmente identificabile e la società può impedire per lungo tempo l'ingresso negli stadi. Sono convinto che le società hanno voglia di collaborare. La FIGC ha cambiato lo scenario: si fa l'annuncio a gioco fermo deresponsabilizzando l'arbitro che deve pensare ad arbitrare. Faremo in modo che queste innovazioni ci siano in Milan-Napoli, anche se le novità saranno formalizzate il 30 gennaio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento