rotate-mobile

Il piano festa Scudetto tra zona rossa, maxischermi e trasporti: tutti i dettagli (VIDEO)

Mercoledì e giovedì blocco auto e moto dalle 21. Biglietti a 5 euro per entrare al Maradona e vedere Udinese-Napoli. Per la Linea 1 e Linea 2 funzioneranno solo fino alle due di notte. No al giro in bus, celebrazioni con la squadra solo domenica dopo la partita con la Fiorentina

Maxischermi, zona rossa e un grosso punto interrogativo legato ai trasporti. Festa Scudetto, ciak 2. Napoli si prepara a una nuova possibile mobilitazione popolare, consapevole che stavolta basterà che la Lazio non vinca mercoledì contro il Sassuolo, oppure conquistare un punto giovedì sera a Udine. "Riproponiamo lo stesso dispositivo che abbiamo utilizzato domenica 30 aprile" annuncia il prefetto Claudio Palomba al termine del Comitato ordine e sicurezza cui hanno preso parte anche il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi e il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. 

Palomba conferma anche, al netto di novità dell'ultimo minuto, che la partita si giocherà alle 20.45, come da programma, e che la competenza in merito è della Prefettura di Udine. Il piano è lo stesso nell'idea, ma differente nella pratica visto che, a differenza del 30 aprile, siamo in piena settimana lavorativa. Analizziamo i vari aspetti punto per punto. 

Maxischermi al Maradona

De Laurentiis ha annunciato l'installazione di otto maxischermi, due per ogni settore, all'interno dello stadio Maradona attraverso i quali sarà trasmessa Udinese-Napoli: "Sarà un modo per attendere insieme il risultato sperato, viste le limitazioni per il settore ospiti". Il biglietto costerà 5 euro, con una breve finestra di prelazione per gli abbonati (dalle 15 alle 18 di oggi, 2 maggio) e poi apertura alla vendita libera dei tagliandi attraverso le solite piattaforme. 

La zona rossa

Sia mercoledì 3 che giovedì 4 maggio sarà riproposta la zona rossa all'interno della quale non si potrà circolare con automobili e moto. Il dispositivo partirà mercoledì alle 21. In caso di mancata di vittoria della Lazio e, quindi, di vittoria matematica del campionato, il blocco durerà fino a quando sarà necessario, mentre in caso di vittoria della squadra di Sarri decadrà subito dopo la fine del match. 

Discorso simile per giovedì 4 maggio. Blocco dalle ore 21 a oltranza in caso di festeggiamenti. "Stavolta non anticiperemo il dispositivo perché dobbiamo dare la possibilità a chi lavora di rientrare a casa" la spiegazione del sindaco Manfredi. 

I trasporti

Il trasporto pubblico rappresenta il vero punto interrogativo, soprattutto dopo i disagi riscontrati domenica 30 aprile. Stavolta, nessun mezzo funzionerà tutta la notte. Anzi, mercoledì sarà svolto solo servizio ordinario, con linea 1 e 2 che si fermeranno poco dopo le 22. L'organizzazione del giovedì sarà la stessa di quando il Napoli gioca in casa, con corse della Linea 2, quella gestita da Trenitalia (e finanziata dalla Regione), fino alle 2 di notte. Per Anm, invece, nessun turno straordinario. Probabile che dietro questa scelta ci siano motivazioni economiche. Il Comune ha già dovuto trattare con i sindacati di Anm il bonus per il 30 aprile e, al momento, appare improbabile che si ripeta per il 3 e 4 maggio. A questo punto, è legittimo chiedersi come dovrebbero rientrare a casa i napoletani in caso di festeggiamenti in corso mercoledì, visto e considerato che non sarà possibile utilizzare i mezzi privati. Così come è difficile immaginare che se il Napoli dovesse vincere giovedì, tutto sarà finito entro le 2, orario dell'ultima corsa.

Proprio la Linea 2, inoltre, è andata completamente in tilt domenica pomeriggio, lasciando a piedi migliaia di utenti che da Fuorigrotta volevano avvicinarsi al centro o a piazza Garibaldi: "Abbiamo chiesto corse aggiuntive a Trenitalia" la rassicurazione di Manfredi. 

AGGIORNAMENTO. Nella serata del 2 maggio, diverse ore dopo la pubblicazione di questo servizio, è giunta la notizia che Anm ha raggiunto l'accordo con i sindacati per garantire il servizio della Linea 1 fino alle 2 di notte per il giorno 4 maggio. L'accordo prevede corse speciali anche nelle giornate del 7 (in occasione di Napoli-Fiorentina) e del 4 giugno (festa ufficiale per lo Scudetto).

La festa con la squadra

Niente ressa a Capodichino giovedì notte. La squadra infatti rientrerà venerdì: "In nessun caso faremo ritorno nella serata di giovedì - ha spiegato De Laurentiis - Probabilmente atterreremo a Napoli tra la tarda mattinata e le tre del pomeriggio". Escluso il tour in bus degli azzurri: "Andranno direttamente a Castelvolturno, così da non paralizzare il traffico in un giorno feriale, né penalizzare le decine di migliaia di persone che si servono dell'aeroporto a ridosso del weekend" ha aggiunto Manfredi. 

La festa con gli eroi del terzo Scudetto, allora, slitterà: "Quello che avevamo pensato per domenica pomeriggio lo replicheremo domenica sera dopo la partita con la Fiorentina" afferma il patron della Società. Anche in quel caso, previsto il blocco delle auto e un'implementazione dei trasporti. I dettagli si vedranno, la festa è sempre più una corsa a tappe. La prima andrà in scena mercoledì sera. 

Video popolari

NapoliToday è in caricamento