Festa a Borgo Sant'Antonio: “Espellere tutti i nigeriani che hanno aggredito le forze dell'ordine”

La proposta del parlamentare di Fratelli d'Italia, Edmondo Cirielli

"Presenterò un'interrogazione parlamentare al ministro dell'Interno Luciana Lamorgese dopo l'episodio di violenza verificatosi, la scorsa notte, a Borgo Sant'Antonio Abate, a Napoli, dove un gruppo di nigeriani ha aggredito gli agenti della Polizia di Stato durante un controllo". Lo annuncia, in una nota, il Questore della Camera e deputato campano di Fratelli d'Italia Edmondo Cirielli. "Gli stranieri - secondo quanto riportato dalle cronache locali - stavano partecipando ad una vera e propria festa all'interno di un circolo privato, in palese violazione delle normative nazionali anti-Covid. E, all'arrivo dei poliziotti, hanno inveito contro di loro lanciando oggetti di vario genere ed opponendo resistenza.

Siamo di fronte - denuncia Cirielli - all'ennesima aggressione compiuta da stranieri ai danni delle nostre Forze dell'Ordine, frutto delle politiche buoniste scellerate di Pd e M5S, che ormai da tempo hanno spalancato le frontiere dell'Italia all'immigrazione incontrollata". "Chiederò, quindi, al ministro Lamorgese di fare luce su quanto accaduto e di adottare un provvedimento di espulsione immediatamente per far scontare il massimo della pena ai nigeriani violenti nel loro Paese d'origine. Ai poliziotti napoletani rimasti feriti giunga la mia solidarietà e il mio totale sostegno" conclude Cirielli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

Torna su
NapoliToday è in caricamento