rotate-mobile
Cronaca Mercato / Piazza Giuseppe Garibaldi

Accoltellarono un uomo nei pressi della stazione: due fermati

Colpirono un uomo con un coltello e un coccio di bottiglia riducendolo in fin di vita

Gli agenti della polizia ferroviaria di Napoli e del commissariato “Vasto-Arenaccia” hanno fermato il secondo autore dell’accoltellamento di un cittadino algerino avvenuto nei giorni scorsi all’interno di un bar di corso Novara. Nella serata del 15 marzo, infatti, l'uomo venne aggredito brutalmente da due persone che lo colpirono ripetutamente con un coltello e una bottiglia rotta al torace, alla gola ed alla testa. L’uomo accoltellato, sanguinando copiosamente, si trascinò all’interno della stazione di Napoli Centrale dove si accasciò quasi in fin di vita; qui venne raggiunto e soccorso dal personale della polizia ferroviaria che lo fece accompagnare con urgenza all’ospedale S.M. Loreto Nuovo.

Le indagini 

Dopo poche ore le indagini condusse al fermo un 20enne marocchino accusato di tentato omicidio. Sulla scorta degli elementi acquisiti gli agenti della Ferroviaria si misero subito sulle tracce del complice il quale, nella serata del 18 marzo, venne notato aggirarsi nei paraggi della stazione di Napoli Centrale. A questo punto, alla vista degli uomini della polizia ferroviaria che gli intimarono di fermarsi, l’uomo si diede alla fuga cercando di dileguarsi nei vicoli adiacenti della zona del Vasto. Dopo un breve inseguimento il giovane venne comunque raggiunto e bloccato e condotto negli uffici Polfer dove, insieme ai colleghi del commissariato Vasto-Arenaccia, venne ricostruita l’intera dinamica dell’aggressione acquisendo altre prove nei confronti del complice dell’aggressione. Anche lui è stato fermato per tentato omicidio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellarono un uomo nei pressi della stazione: due fermati

NapoliToday è in caricamento