Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

"Punito" per un presunto furto in casa di parenti, viene abbandonato in ospedale dove perde un piede: fermato il cugino

Ordinanza di custodia cautelare anche per un altro 37enne

Il due novembre scorso Luca Mangiapia venne ferito con colpi di arma da fuoco. Il giovane era poi stato abbandonato dai due indagati 37enni (L.N.e R.P) al pronto Soccorso dell’Ospedale Cardarelli di Napoli, con una copiosa emorragia alla gamba sinistra. Solo il tempestivo intervento dei sanitari aveva permesso al venticinquenne di Pianura di sopravvivere, pur trascorrendo alcuni giorni in rianimazione in pericolo di vita, ma con conseguenze molto gravi a causa dell'amputazione del piede sinistro.

Le indagini coordinate dalla Procura Partenopea e condotte dai carabinieri del Nucleo Operativo del Vomero, consistite nell’acquisizione e analisi di vari sistemi di videosorveglianza e nella raccolta di dichiarazioni testimoniali, hanno permesso in breve tempo di individuare i presunti autori del gesto criminoso. Si tratta del cugino della vittima per il quale sono stati disposti i domiciliari e di un soggetto ritenuto vicino agli ambienti della criminalità organizzata dell’area collinare (arrestato).

Il movente

Gli inquirenti hanno appurato che la vittima era stata prelevata dai presunti responsabili nel quartiere Arenella e condotta nelle vicine campagne dei Camaldoli, venendo attinta dal colpo di arma da fuoco; gli autori, dopo aver esploso diversi colpi, uno dei quali andato a segno, avrebbero avvolto il ragazzo in un lenzuolo, già presente nel cofano dell’autovettura, per poi lasciarlo frettolosamente nel predetto nosocomio. Il movente è da individuarsi in dinamiche familiari, in quanto la vittima veniva accusata di essere l’autore di un ingente furto di preziosi presso l’abitazione di uno dei suoi cugini. L’autovettura utilizzata per commettere il delitto è stata trovata abbandonata in un deposito e sottoposta a sequestro. Gli indagati, dopo essere stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto, cessato lo stato di irreperibilità di uno di loro, si trovano attualmente sottoposti rispettivamente agli arresti domiciliari e alla misura della custodia cautelare in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Punito" per un presunto furto in casa di parenti, viene abbandonato in ospedale dove perde un piede: fermato il cugino
NapoliToday è in caricamento