Circumflegrea, sassi contro un convoglio: ferito immigrato

"Ci poteva rimanere o perdere un occhio", denuncia il presidente Eav

In serata, nel tratto tra Quarto e grotta del sole della circumflegrea, si è verificato un lancio di pietre sul treno. Un vetro è andato in frantumi e un passeggero è rimasto ferito.

Si tratta di un giovane immigrato, che ha subito una ecchimosi al volto zona orbitale. Non aveva con sè i documenti e ha rifiutato l'intervento del 118.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci poteva rimanere o perdere un occhio. Vandali? No, sono assassini! O comunque Irresponsabili che non possono essere a piede libero! Nella migliore delle ipotesi questi ragazzi (si tratta di ragazzi ? ) sono malati e vanno curati, internati", denuncia il presidente Eav, Umberto De Gregorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento