menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Botti per vino

Botti per vino

Napoli e gli antichi mestieri: ecco chi era 'o fecciajuolo

Era il pulitore dei fusti da vino. Quando il vino nei fusti era terminato, si infilava, letteralmente, nei grandi contenitori per pulire le pareti interne dai residui e da ogni incrostazione

Tra i tanti antichi mestieri di Napoli, ormai scomparsi e, a volte, persino dimenticati, quello del "fecciajuolo" è davvero particolare e merita una nota.

'O fecciajuolo era il pulitore dei fusti da vino. Quando il vino nei fusti era terminato, si infilava, letteralmente, nei grandi contenitori per pulire le pareti interne dai residui e da ogni incrostazione. Con "feccia", infatti, secondo quanto si apprende, si intende proprio il deposito sul fondo della botte, in particolare quello che si forma durante l’evoluzione del mosto in vino.

Si trattava, quindi, di un mestiere specializzato, diffusissimo nell'ottocento e che oggi, con il cambiare dei tempi e l'avanzare della tecnologia, è completamente scomparso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento