rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
L'operazione / Frattamaggiore

Giro di fatture false per evadere l'Iva: un arresto e sette indagati

Scoperta un'associazione a delinquere e sequestrati 800mila euro

Questa mattina, a seguito di un'articolata attività investigativa diretta dalla Procura di Napoli Nord, gli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli stanno dando esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di una persona, a tre misure interdittive dalle cariche societarie e di impresa, nonché a un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente di oltre 800mila euro.

I provvedimenti, emessi dal G.I.P. del Tribunale di Napoli Nord, riguardano nel complesso sette indagati a vario titolo per ipotesi di impiego di denaro, beni o altre utilità di provenienza illecita e associazione per delinquere finalizzata all'emissione e all'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. In particolare i finanzieri del Gruppo di Frattamaggiore hanno ricostruito un meccanismo fraudolento messo in atto dal 2016 al 2020 da parte di un contesto imprenditoriale porticese, attivo nel settore calzaturiero, individuando una base imponibile sottratta a tassazione di oltre 3,5 milioni di euro e un'Iva evasa di circa 800 mila euro.

Delle somme illecitamente accumulate è stato altresì ricostruito il reimpiego in un'ulteriore attività economica, direttamente riconducibile al promotore dell'associazione per delinquere e di cui l'autorità giudiziaria ha disposto il sequestro preventivo, in termini di risorse finanziarie e immobili nella disponibilità delle società coinvolte nonché del medesimo promotore, fino alla concorrenza dell'importo complessivo di oltre 800mila euro, pari all'Iva evasa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro di fatture false per evadere l'Iva: un arresto e sette indagati

NapoliToday è in caricamento