Cronaca

Brogli sui fascicoli del Tribunale, arrestati due avvocati

Altre dodici persone dovranno presentarsi alla polizia giudiziaria. Per gli inquirenti ipotesi di concussione e corruzione: sarebbe stato favorito anche un esponente del clan Cuccaro

Fascicoli

Due persone agli arresti domiciliari, altre dodici dovranno presentarsi alla polizia giudiziaria: va avanti l'inchiesta della Procura di Napoli su alcuni episodi di corruzione negli uffici del tribunale. Le indagini, avviate tempo fa, avevano già portato, lo scorso gennaio, a misure cautelari nei confronti di alcuni avvocati, cancellieri e dipendenti pubblici.
Secondo gli inquirenti alcuni fascicoli sarebbero stati manipolati, a volte anche occultati, in cambio di denaro. La Procura contesta anche un'ipotesi di concussione: un cancelliere del tribunale avrebbe minacciato un commerciante di velocizzare il processo a carico di quest'ultimo se non gli avesse dato una somma di denaro.

Agli arresti domiciliari sono finiti due avvocati, mentre gli altri dodici sono dei presunti “beneficiari” dei brogli. Molti dei fascicoli che sarebbero stati fatti sparire dai dipendenti degli uffici giudiziari riguardano processi per abusi edilizi, in particolare sull'isola d'Ischia. Obiettivo degli indagati, spiega nell'ordinanza il gip, era “giungere comodamente ad una sentenza di prescrizione, evitando così l'esecutività della sentenza di condanna cui sarebbe seguito, in fase esecutiva, l'ordine di demolizione dell'abuso edilizio”.

Tra i beneficiari dei brogli figura anche un uomo ritenuto affiliato al clan camorristico dei Cuccaro del quartiere di Barra. È accusato di avere pagato 500 euro per velocizzare la procedura relativa all'esecuzione di una sua sentenza di condanna, in modo da ottenere la continuazione con un altro reato - oggetto di una precedente sentenza - e la conseguente riduzione di pena.
In molti casi i fascicoli sottratti venivano addirittura distrutti. Da un'intercettazione ambientale nell'ufficio di un cancelliere emerge che questi “riferiva (ad uno dei due avvocati, ndR) che non si dovevano preoccupare, perché il fascicolo occultato non sarebbe più tornato al posto di origine e che una eventuale ricostruzione dello stesso ordinata dal presidente del collegio sarebbe risultata impossibile”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brogli sui fascicoli del Tribunale, arrestati due avvocati

NapoliToday è in caricamento