rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Il sequestro

Farmaci illegali dall'estero: maxi-sequestro della finanza

In alcuni casi a portarli erano donne per la medicina estetica

Sequestrate oltre 2.000 confezioni di farmaci, prive di ogni certificazione prevista dalla normativa nazionale e comunitaria. È il risultato di una operazione effettuata dai funzionari dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli di Napoli, 1 in servizio presso l'aeroporto di Capodichino, in collaborazione con le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Napoli.

Due sorelle ucraine, arrivate nel capoluogo campano dalla Polonia, avevano nei bagagli 157 confezioni di farmaci, utilizzati nel settore dell'estetica femminile, per la maggior parte filler per le labbra; inoltre, due bengalesi, provenienti dal paese d'origine via Istanbul e Dubai, avevano oltre 2.000 confezioni di medicinali di vario genere, tra cui antiinfiammatori, antivirali e antipsicotici. I prodotti, per un valore complessivo di circa 70.000 euro in base ai prezzi praticati sul mercato farmaceutico, stati sottoposti a sequestro e i 4 stranieri denunciati per introduzione illegale di farmaci sul territorio nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmaci illegali dall'estero: maxi-sequestro della finanza

NapoliToday è in caricamento