Cronaca

Monopolio sul noleggio di giochi elettronici: scattano 4 arresti

Coinvolta la famiglia Troia capeggiata da Vincenzo Troia il quale, forte delle sue alleanze con le consorterie camorristiche di Barra e San Giovanni a Teduccio, aveva soppiantato lo storico clan Abate

Carabinieri

La gestione delle ditte di noleggio di giochi elettronici a San Giorgio a Cremano a completo appannaggio della famiglia Troia, capeggiata da Vincenzo Troia, il quale, forte delle sue alleanze con le consorterie camorristiche di Barra e San Giovanni a Teduccio aveva soppiantato lo storico clan Abate, detti anche 'Cavallari'.

Con questa accusa, formulata dalla Dda presso la Procura di Napoli, i carabinieri del gruppo di Torre Annunziata hanno dato esecuzione a una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli nei confronti di quattro indagati accusati di estorsione e ricettazione aggravate dal metodo mafioso.


Vincenzo Troia, uno dei quattro destinatari della misura, si trova attualmente in carcere poiché gravemente indiziato per gli omicidi del 13 gennaio 2011 a San Giorgio a Cremano di Lucio Formicola (nell'agguato morì anche il meccanico Vincenzo Liguori, vittima innocente della guerra tra clan) e dell'8 gennaio 2012 di Mario Leone. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monopolio sul noleggio di giochi elettronici: scattano 4 arresti

NapoliToday è in caricamento