rotate-mobile
Cronaca San sebastiano al vesuvio / Via Macedonio Melloni

Terrore nella notte, famiglia legata e minacciata da banda di rapinatori armati

Il colpo è avvenuto martedì notte a San Sebastiano al Vesuvio. Portati via un Rolex, gioielli antichi e diverse migliaia di euro. I malviventi, ben organizzati, erano otto, vesti di nero e con un accento est europeo

Una famiglia presa in ostaggio nella propria casa, una villa a San Sebastiano al Vesuvio, da una banda di rapinatori intenti a ripulirli. È l'inquietante episodio avvenuto la notte di martedì.

La residenza si trova nella popolata via Macedonio Melloni. Il proprietario, un commerciante del Vesuviano, dormiva a casa con la moglie e due figli.
La banda, armata, era composta di otto persone vestite di nero e dal volto travisato da un cappuccio. Sono entrati dalla casa vicina, per poi penetrare  nella cucina della casa da colpire.

I malviventi, evidentemente ben organizzati, sotto continue minacce hanno legato e chiuso i quattro componenti della famiglia in una stanza. Non prima di essersi fatti le combinazioni delle due casseforti presenti che contenevano un Rolex, gioielli antichi e diverse migliaia di euro.

Sul posto è intervenuta la polizia di San Giorgio a Cremano che si sta occupando delle indagini. È caccia a una banda di persone di provenienza est europea.

L'episodio simile

Soltanto pochi giorni fa un fatto simile era avvenuto a Marano in via Torre Dentice. Quattro persone travisate e armate si erano infatti introdotte nell’abitazione di un 56enne: radunata in una stanza l’intera famiglia (moglie, marito e due figli), hanno poi tentato di aprire la cassaforte presente in casa. Tutto sotto minaccia delle armi e malmenando i presenti. In quel caso però è scattato l'allarme e i malviventi si sono dati alla fuga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrore nella notte, famiglia legata e minacciata da banda di rapinatori armati

NapoliToday è in caricamento