Cronaca

Famiglia distrutta alla Solfatara: le cause della tragedia

Pare sia stata l'apertura di un crepaccio in una zona del cratere a causare quanto accaduto. Precipitate, le tre vittime sarebbero morte nel fango bollente

Ansa

Potrebbe essere stata l'apertura di un crepaccio in una zona del cratere – interdetta ai visitatori – il motivo per cui tre persone oggi hanno perso la vita alla Solfatara.

Le vittime sono Massimiliano Carrer (45), la moglie Tiziana Zaramella (42), e il figlio della coppia Lorenzo (11). turisti veneti in visita nei Campi Flegrei. Salvo un secondo figlio, di 7 anni.

La Protezione civile ha ricostruito la vicenda: sarebbero caduti nel fango bollente, in una voragine profonda tre metri, che si è aperta mentre padre e madre stavano inseguendo il figlio. Il ragazzino avrebbe superato la cordicella che delimita la zona visitabile, penetrando nell'area interdetta. Lì il dramma.

In una nota diffusa dall'Asl Napoli 2 Nord, competente per il territorio di Pozzuoli, è stato specificato che è stata immediatamente verificata dai sanitari del 118 "l'impossibilità di mettere in atto alcun intervento di soccorso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia distrutta alla Solfatara: le cause della tragedia

NapoliToday è in caricamento