rotate-mobile
Cronaca

La retata dei falsi invalidi: in manette 45 persone

Gli arresti sono avvenuti in un'operazione dei carabinieri della compagnia di Bagnoli scattata all'alba. Per l'accusa, avevano ottenuto le pensioni sulla base di documentazioni e visite mediche false

Ancora arresti a falsi invalidi. Lo scorso aprile erano finite in manette 15 persone erano state accusate di truffa ai danni dell'Inps, mente solo tre settimane fa erano scattate le manette per 5 persone che si fingevano cieche, percependo una regolare pensione di invalidità.

Questa mattina, con l'accusa di riscuotere pensioni senza averne diritto, 45 persone sono state arrestate dai carabinieri della compagnia di Bagnoli in un'operazione scattata all'alba. I militari hanno eseguito ordinanze della Procura della Repubblica partenopea per truffa e falso.

Per l'accusa, i falsi invalidi avevano ottenuto le pensioni sulla base di documentazioni e visite mediche false. Ad alcuni degli arrestati i carabinieri hanno sequestrato immobili di proprietà a garanzia del recupero delle somme indebitamente percepite. C'é anche un dipendente dell'Azienda sanitaria locale Napoli 1, addetto alla gestione amministrativa delle pratiche di invalidità, tra gli arresti del blitz di oggi. L'impiegato, secondo gli investigatori, sarebbe il responsabile dei falsi decreti di invalidità.

Nell'inchiesta sui falsi invalidi sono indagati a piede libero anche due consiglieri della Municipalità di Poggioreale, quartiere di residenza di numerose persone coinvolte nell'operazione. Tra gli arrestati vi sono invece alcuni loro parenti. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La retata dei falsi invalidi: in manette 45 persone

NapoliToday è in caricamento