Cronaca

Falsi contrassegni disabili usati per parcheggiare: scattano i sequestri

La municipale ne ha ritirati sia di veri usati impropriamente che di contraffatti. Napolipark si costituirà parte civile nei processi a carico di chi li esponeva. Tra i molti casi emersi spicca quello di noto commercialista

Contrassegno disabili

Contrassegni di parcheggio per disabili falsi, utilizzati per accedere alle corsie riservate e per sostare negli spazi riservati. La Polizia Municipale, su segnalazioni di cittadini e associazioni di diversamente abili, ne ha ritirati 80.
Le indagini, eseguite dai motociclisti della radiomobile e dal personale di Napolipark, hanno avuto luogo tra via Santa Lucia e piazza Municipio: controlli a tappeto, appostamenti nelle zone in cui gli automobilisti con i contrassegni "H" sostavano.

Degli 80 contrassegni sequestrati, molti erano autentici, altri falsi o alterati. I primi sono stati ritirati perché utilizzati in assenza del loro destinatario; gli altri invece hanno comportato una denuncia penale per chi li esponeva. Il processo a carico di questi ultimi vedrà Napolipark costituirsi parte civile.
Tra i molti casi emersi, spicca quello di noto commercialista che, sulla base di una falsa denuncia di smarrimento, lasciava in sosta nelle strisce blu due diversi veicoli. L’attività, che ha già riscosso il plauso delle associazioni, proseguirà nei prossimi giorni in altre zone della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi contrassegni disabili usati per parcheggiare: scattano i sequestri

NapoliToday è in caricamento