Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Giro di certificati medici falsi per la patente: 40 indagati

Si ipotizza un business da 1,5 milioni di euro. Emesse 24 misure cautelari

Più di 50mila false certificazioni mediche. Sono quelle scoperte dagli inquirenti della Procura di Napoli Nord, emesse in un solo anno e utili a far conseguire la patente di guida a chi non ne aveva i requisiti, come anziani e persone a letto per patologie gravi.

L'inchiesta ha portato all'esecuzione, da parte della Polizia Stradale di Napoli (Distaccamento di Nola) di 24 misure cautelari – 20 arresti domiciliari, tre obblighi di dimora e un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria – a carico di un medico, dei suoi familiari, di titolari e collaboratori di autoscuole e di agenzie di pratiche auto. Le attività investigative sono state svolte con il supporto di intercettazioni e pedinamenti.

In alcuni casi, è emerso le certificazioni mediche risultassero rilasciate dal professionista durante un periodo in cui era invece ricoverato presso una clinica: secondo gli inquirenti gli autori materiali erano i suoi figli. Agli inquirenti risulta anche che alcune autoscuole organizzassero, eludendo i controlli della Motorizzazione Civile di Napoli, falsi Corsi di Formazione Periodica per conducenti professionali o lezioni di teoria e pratica alla guida ad allievi da parte di persone non qualificate.

In totale sono 40 gli indagati, tutti residenti tra le province di Caserta e Napoli. L'ipotesi di reato loro contestata è, a vario titolo, associazione a delinquere finalizzata al falso in atto pubblico. Si ipotizza un giro d'affari di oltre 1,6 milioni di euro.

falsi certificati medici

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro di certificati medici falsi per la patente: 40 indagati

NapoliToday è in caricamento