rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Varco Pisacane

Giovanni Falcone, 20 anni dopo: da Napoli la nave della legalità

Giornata di commemorazione: il 23 maggio 1993 la strage di Capaci in cui morirono il magistrato, Francesca Morvillo e gli uomini della scorta. Il ricordo di de Magistris

Era il 23 maggio 1992. Giornata di commemorazione, oggi, per i 20 anni dalla strage di Capaci in cui morirono il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta.

È partita ieri dal porto di Napoli la seconda nave della legalità - l'altra si è mossa da Civitavecchia - che fanno rotta verso Palermo cariche di studenti. Tante le autorità per salutare la nave della legalità in partenza dalla Stazione marittima nell'entusiasmo di 1500 ragazzi. Una nave, fino al ritorno in porto il 24 mattina, sarà ribattezzata "Paolo" dal nome del giudice Borsellino. L'altra porterà il nome "Giovanni" Falcone.

A portare il suo saluto, il sindaco de Magistris. "Non dimenticherò mai il 22 maggio del 1992, erano le 20 quando all’hotel Ergife consegnai nelle mani di Francesca Morvillo lo scritto per gli esami in magistratura. Lei era una delle esaminatrici. Poi la vidi andare via sull’auto blindata con la quale Giovanni Falcone era venuto a prenderla. Il giorno dopo mentre facevo zapping davanti alla Tv sentii che li avevano ammazzati: così cominciò la mia carriera da magistrato".
 

LA DIRETTA DI PALERMOTODAY

E ancora: il comandante del porto di Napoli, Domenico Picone; il presidente dell’autorità portuale Luciano D’Assatti; l’assessore provinciale Marco Di Stefano; i sottosegretari Marco Rossi Doria ed Elena Ugolini; l’assessore regionale Caterina Miraglia; il direttore scolastico regionale Diego Bouché, il prefetto Andrea De Martino. A guidare i ragazzi don Luigi Ciotti, di Libera.


STRAGE CAPACI: LE INIZIATIVE A NAPOLI

Oggi mille tra ragazzi e docenti andranno verso l'aula-bunker del carcere dell'Ucciardone di Palermo per assistere, dalle 10, al momento istituzionale della manifestazione, con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il presidente del consiglio, Mario Monti, il procuratore, nazionale Antimafia Piero Grasso, i vertici delle forze dell'ordine e dell'Associazione nazionale magistrati. Mentre gli studenti raggiungeranno l'Aula, tra le 9 e le 10, si terrà l'inaugurazione del Memorial, dedicato a tutte le vittime della mafia siciliana presso il giardino della memoria di Ciaculli, nel terreno confiscato al boss Michele Greco. Intanto laboratori, rappresentazioni teatrali e dibattiti si svolgeranno in città.

In serata, infine, a partita del Cuore trasmessa dalla Rai: la nazionale italiana magistrati si batterà con la Nazionale italiana cantanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanni Falcone, 20 anni dopo: da Napoli la nave della legalità

NapoliToday è in caricamento