menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Botti illegali

Botti illegali

Fuochi d'artificio illegali, sequestrata una fabbrica

Il ritrovamento, ad opera della guardia di finanza, è avvenuto nel Comune di Ottaviano. Trovati 600 chili di polveri pirotecniche ed una grossa quantità di “botti” già pronti

Era alle falde del Vesuvio, ai confini del Parco Nazionale, la fabbrica di fuochi d'artificio illegale scoperta dalla guardia di finanza quest'oggi: 2700 metri quadrati di struttura che è stata sequestrata insieme a tutto il materiale in essa stoccato. Denunciate a piede libero tre persone (per fabbricazione ed omessa denuncia di materiale esplodente), presenti all'interno dell'immobile al momento del blitz delle fiamme gialle.

L'immobile, afferente al comune di Ottaviano, conteneva 600 chilogrammi di polveri pirotecniche ancora da lavorare, 5402 involucri semilavorati, un centinaio di fuochi già pronti per la commercializzazione, oltre a 2900 micce e materiale necessario al confezionamento. Tutto privo di qualsiasi forma di certificazione e controllo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento