menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Extracomunitario entra negli uffici della Questura con un ordigno nello zaino: fermato

Gli agenti della Polizia di Stato hanno fermato un 35enne cittadino di nazionalità ucraina, senza fissa dimora, che si era recato presso l'Ufficio Immigrazione per richiedere asilo politico

Gli agenti della Polizia di Stato, stamane, presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Napoli, hanno fermato un 35enne cittadino di nazionalità ucraina, senza fissa dimora, che si era recato presso quegli uffici per richiedere asilo politico.

L'uomo è stato notato dai poliziotti mentre effettuava delle fotografie. Insospettiti da tale atteggiamento, i poliziotti lo hanno fermato al fine di procedere alla sua identificazione. A seguito di un approfondito controllo sulla persona e su uno zaino è stato trovato in possesso di una bomba da fucile anticarro, di produzione italiana ad uso esercitazione militare, priva di cartuccia di lancio e carica esplosiva e, pertanto, assolutamente inoffensiva.

Gli agenti della Digos, immediatamente intervenuti sul posto, hanno verificato la sua posizione di cittadino irregolare sul territorio nazionale e già gravato da due provvedimenti di espulsione. Non risultano precedenti penali a suo carico.

Il Questore di Napoli tiene ad evidenziare che, allo stato, si esclude assolutamente qualsiasi collegamento di matrice eversiva o terroristica e si valuterà anche la tenuta del suo profilo psicologico.

Il cittadino ucraino è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di porto illegale di munizionamento di armi comuni da sparo ai sensi dell’art. 4 della Legge 895/67 recante “Disposizione per il controllo delle armi”. Lo straniero, già destinatario di un provvedimento prefettizio di espulsione, per i precedenti penali e per la condotta odierna tenuta, da spiccati profili di natura penale, sarà trattenuto con provvedimento del Questore presso un CPR ed in quella sede in brevissimo tempo la Commissione Territoriale competente lo ascolterà e deciderà sulla richiesta. Se la richiesta sarà respinta, lo straniero coattivamente sarà espulso con accompagnamento verso il paese di origine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Attualità

Anm, sciopero del personale di 24 ore l'8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento