menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Abusivi

Abusivi

"Versateci il 75% dei vostri incassi se volete continuare a fare i parcheggiatori abusivi"

La richiesta shock è arrivata ad alcuni abusivi a Pozzuoli da parte di persone affiliate al clan Longobardi-Beneduce

I carabinieri di Pozzuoli hanno sottoposto a fermo per tentata estorsione con l’aggravante delle finalità mafiose, Iannone Alessandro, detto “Nas’ e cane”, 38 anni, residente a Quarto e altri tre esponenti affiliati al clan camorristico “Longobardi - Beneduce”, operante a Pozzuoli e nelle zone limitrofe.

I militari dell’Arma hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza nei confronti dei predetti, che per acquisire il completo controllo delle attività di gestione del parcheggio abusivo in alcune aree di Pozzuoli, hanno minacciato due parcheggiatori abusivi per indurli a lasciare il loro “posto” a persone vicine al clan, oppure l'alternativa che proponevano era versare settimanalmente, 150 euro a testa e il 75% degli “incassi”.

I fermati sono stati associati all’istituto penitenziario di Secondigliano ove è stato convalidato il fermo e la custodia cautelare in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento