"Se non paghi ti uccidiamo": fermati coniugi indiziati di estorsione aggravata

La vittima, un 35enne del posto, aveva contratto un grosso debito con la coppia che da tempo gli aveva prestato del denaro con un alto tasso di interesse

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Ferdinando hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria un 43enne del Quartiere Montecalvario e la moglie 39enne: i coniugi sono gravemente indiziati di tentata estorsione in concorso.

La vittima, un 35enne del posto, aveva contratto un grosso debito con la coppia che da tempo gli aveva prestato del denaro con un alto tasso di interesse. A gennaio aveva quindi consegnato alla coppia degli assegni a firma della madre e di un amico dimostrando di voler estinguere progressivamente il debito. Gli assegni non erano però “coperti” e la coppia aveva iniziato a minacciare seriamente il 35enne. Ieri pomeriggio c’è stato un incontro nel corso del quale tanto il marito che la moglie lo hanno minacciato di morte e dopo averlo strattonato con violenza, gli hanno intimato di consegnare il denaro entro la sera: in caso contrario lo avrebbero ucciso. Lo stato di agitazione dovuto al comportamento della coppia è tramutato in un malore e la vittima delle minacce è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari del Fatebenefratelli.

La coppia, ben nota agli investigatori di San Ferdinando per i suoi numerosi precedenti di polizia, è stata intercettata in Vico San Nicola alla Carità in sella ad un motociclo e senza casco. Alla vista dei poliziotti i coniugi hanno provato a fuggire ma sono stati inseguiti, raggiunti e bloccati. Nella tasca dell'uomo sono stati inoltre trovati gli assegni consegnati con firma della madre della vittima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La coppia di malviventi è stata pertanto sottoposta a fermo e subito condotta, il marito alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale e la moglie in quella femminile di Pozzuoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

Torna su
NapoliToday è in caricamento