Cronaca

Minaccia un meccanico per estorcergli il "pizzo di Natale"

Un 38enne affiliato del clan camorristico dei "Longobardi - Beneduce", è stato arrestato a Pozzuoli. Voleva 5mila euro dal lavoratore

Soldi

I carabinieri di Pozzuoli hanno sottoposto a fermo per estorsione in concorso, aggravato dal metodo mafioso, un 38enne giuglianese, che aveva già precedenti, ritenuto affiliato di spicco del clan camorristico dei "Longobardi - Beneduce".

L'uomo, insieme ad un complice, dagli inizi del mese di dicembre scorso, aveva minacciato ripetutamente un meccanico del luogo, tentando di estorcergli 5.000 euro, come "regalo di Natale per gli amici del clan".

Dopo l'arresto del complice, avvenuto il 23 dicembre scorso, il 38enne ha imposto alla vittima, con minacce, il pagamento di una prima "rata" di 1.500 euro, puntualmente avvenuta a fine dicembre, fissando la scadenza del restante denaro all'inizio di febbraio.

L'estorsore è stato arrestato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia un meccanico per estorcergli il "pizzo di Natale"

NapoliToday è in caricamento