rotate-mobile
Cronaca Arzano

Migliaia di euro di scommesse senza pagare: due fratelli accusati di estorsione

I due sono stati fermati dopo le denunce dei gestori di due sale

I Carabinieri della Compagnia di Aversa e della Compagnia di Casal di Principe hanno eseguito un'ordinanza che dispone misure cautelari nei confronti di 2 persone (entrambi agli arresti domiciliari) emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli Nord. Le indagini, condotte dai Carabinieri delle Stazioni di Frignano e Casal di Principe tra settembre e ottobre 2022, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti di due fratelli, residenti ad Arzano, accusati di estorsione in concorso.

Tutto è partito nel settembre 2022 quando vennero presentate due denunce/querele - una dal gestore di un centro scommesse di Frignano e l'altra da un dipendente di un altro centro di San Cipriano d'Aversa. in entrambi i casi è emerso che i due uomini effettuavano scommesse di ingente valore - senza pagarle - e, dopo aver perso la prima somma di denaro, chiedevano ai dipendenti di effettuare altre scommesse, i quali, nel momento in cui riferivano ad uno dei due di dover prima saldare le precedenti, venivano minacciati di morte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia di euro di scommesse senza pagare: due fratelli accusati di estorsione

NapoliToday è in caricamento