menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vigili del fuoco

Vigili del fuoco

Castellammare, esplode una fabbrica di fuochi d'artificio: un ferito grave

Il boato in via Madonna della Libera. Il ferito ricoverato all'ospedale San Leonardo potrebbe essere trasferito in un centro per grandi ustionati. A pochi metri un santuario dove si stava celebrando un matrimonio

Esplosione questa mattina, poco prima delle 12, in un capannone utilizzato occasionalmente come deposito di lateriale pirotecnico utilizzato dalla ditta di fuochi d'artificio Ruocco in via Madonna della Libera a Castellammare di Stabia.

Secondo quanto si è appreso, ci sarebbe un ferito grave ricoverato all'ospedale San Leonardo che potrebbe però essere a breve trasferito in un centro per grandi ustionati. Gli agenti della polizia municipale stanno ora interrogando i testimoni che hanno assistito all'esplosione.

La fabbrica sorge poco al di sotto di un santuario molto frequentato dai fedeli della zona dedicato proprio alla Madonna della Libera. E proprio in quella chiesa si stava celebrando un matrimonio. Lo scoppio non ha però distolto frate Francesco dalla celebrazione. "Credevo che si trattasse di fuochi d'artificio esplosi in occasione di un festeggiamento a Castellammare o nei dintorni. Non avrei mai immaginato che il casolare era all'origine di quegli scoppi. E solo il terzo è stato tanto forte da avere richiamato l'attenzione di noi tutti all'interno del santuario".

AGGIORNAMENTO - Salvatore Formisano

Feriti anche due ventenni di Torre del Greco nell’esplosione. C.N.B, di 20 anni ha ustioni sul 70 per cento del corpo. È attualmente ricoverato all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia.  L'altro ventenne, S. M., è invece rimasto illeso in quanto, al momento dell’esplosione, si trovava fortuitamente all’esterno del casolare. Il ragazzo é stato ascoltato dagli agenti del commissariato di Castellammare di Stabia che procedono nelle indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento