menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Concorso

Concorso

Inchiesta sul concorso, l'Esercito: "Parte lesa, sospesi i militari coinvolti"

"Massima fiducia negli inquirenti, è stato disposto agli uffici di continuare a dare la massima collaborazione"

In seguito ai risultati delle indagini sul concorso per entrare nell'esercito, che hanno portato all'esecuzione di sette misure cautelari per una presunta corruzione, l'Esercito ha comunicato di aver avviato la procedura di sospensione per quattro dei militari coinvolti. Contestualmente l’Esercito si è dichiarato parte lesa e ha avviato un'indagine interna.

"L’Esercito altresì dichiara la massima fiducia negli inquirenti e ha disposto ai propri uffici di continuare a dare la massima collaborazione all’autorità giudiziaria. La Forza Armata – prosegue il comunicato ufficiale – conferma il pieno rigore nel perseguire i comportamenti che violano i principi e i valori su cui si fonda l’Istituzione; è stato immediatamente avviato il necessario approfondimento d’indagine interno, per integrare gli elementi d’informazione, volti all’accertamento dei fatti e delle responsabilità".

A proposito delle eventuali responsabilità, "l’Esercito si riserva l’adozione di ogni provvedimento utile a tutelare la propria immagine". "Si ribadisce comunque, la ferma condanna di tali condotte e la netta presa di distanza da chiunque abbia osservato un qualsiasi atteggiamento immorale nonché illegale, che lede fortemente la dignità e l’onore dell’Esercito e di tutti i suoi militari che quotidianamente con onestà e professionalità svolgono il proprio devoto servizio alla Nazione, in Italia e all’estero, anche a rischio della propria vita".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento