Emergenza Covid, Zampa: "Esercito a Napoli e dove non si rispettano le regole"

Le parole della sottosegretaria alla Salute

"Credo che sia giusto inviare l'Esercito su Napoli e anche in tutti gli altri luoghi dove si vedono comportamenti non corrispondenti alle norme. Nessuno al mondo può pensare di raggiungere un risultato se non c'è rigore nel comportamento dei cittadini e quando si mettono delle regole, uno stato serio le fa rispettare, in qualunque modo". Così la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, ospite della trasmissione "Otto e mezzo" in onda su La7, ha parlato della possibilità di inviare l'Esercito a Napoli, e non solo, per presidiare meglio il territorio ed effettuare controlli più stringenti contro i cattivi comportamenti dei cittadini più indisciplinati, che possono contribuire alla diffusione del contagio da Covid-19.

"Se i sindaci, ed è vero, non ce la fanno da soli e non hanno abbastanza vigili urbani da impiegare per controllare i territori, possiamo ricorrere all'aiuto dell'Esercito", ha ribadito la sottosegretaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento