menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rosa Russo Iervolino e Antonio Bassolino (© Tm News/Infophoto)

Rosa Russo Iervolino e Antonio Bassolino (© Tm News/Infophoto)

Epidemia colposa, chiesto il rinvio a giudizio per Iervolino e Bassolino

Le richieste del pubblico ministero durante l'udienza preliminare per venti indagati che "non presero precauzioni adeguate per salvaguardare la salute dei cittadini durante l'emergenza rifiuti del 2008"

Sono venti le richieste di rinvio a giudizio formalizzate dalla procura di Napoli, durante l'udienza preliminare, nei confronti di altrettanti sindaci, commissari e pubblici funzionari. Per loro l'accusa è di epidemia colposa in relazione all'emergenza rifiuti del 2008.

Tra i nomi spiccano quelli dell'ex governatore della Campania, Antonio Bassolino, e l'ex sindaco di Napoli Rosa Iervolino Russo. Secondo il pubblico ministero Francesco Curcio, gli imputati non presero precauzioni adeguate per salvaguardare la salute dei cittadini duramte l'emergenza.

L'udienza proseguirà il 24 ottobre davanti al gup Paola Piccirillo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento