rotate-mobile
Cronaca

Emergenza rifiuti nel cuore della città, residenti esausti: "Vogliamo le campane della differenziata"

Protesta, questa mattina, contro gli sversamenti illeciti

In via Carbonara, nel centro storico di Napoli, alcuni residenti protestano contro il degrado dei rifiuti e degli sversamenti illeciti. “In via Carbonara viviamo in condizioni assolutamente antigieniche. Per 4 anni ci sono stati dei lavori e ora ci dicono che non si possono mettere campane della raccolta differenziata nonostante quei lavori si siano conclusi da un anno. Prima dei lavori c’erano le campane e le persone, ma soprattutto i tanti minimarket, mettevano di sera tutto in ordine. Ora tutta le persone, provenienti anche dalle strade adiacenti, vengono a sversare in modo abusivo i rifiuti nei 10 cassonetti disposti tra il civico 52 e 95.
 Stiamo lottando con Asia e la municipalità perché vogliamo anche noi la raccolta differenziata e stare più puliti.”, raccontano.

La loro segnalazione è stata raccolta anche dal consigliere regionale Borrelli che dice: "La situazione al centro storico diventa ogni giorno sempre più difficile e non è un bene né per i residenti né per l’immagine stessa della città, sempre più turisti si lamentano dell’invasione di rifiuti per le strade. È un problema derivante da una gestione non ottimale della raccolta e soprattutto dell’elevatissimo grado di inciviltà che si sta raggiungendo. Per via Carbonara abbiamo chiesto al Comune e ad Asia di trovare soluzioni, in tempi rapidi, alla problematica che ci è stata esposta dai residenti e vogliamo in generale che vengano restituiti decoro e dignità al cuore della città".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti nel cuore della città, residenti esausti: "Vogliamo le campane della differenziata"

NapoliToday è in caricamento