Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Emergenza caldo in città, il Comune si difende così

Il piano d'intervento attivo dal 1° luglio al 31 agosto. Disponibile una centrale operativa sociale 24 ore su 24 che risponderà a un numero telefonico. Sarà definita anche un'"anagrafe dei fragili"

Caldo in città

Emergenza caldo a Napoli. Convegno questa mattina presso la sala Giunta del Palazzo San Giacomo. A presentare il piano, l'assessore alle politiche sociali Sergio D'angelo, l'assessore all'istruzione Annamaria Palmieri ed il Dott. De cicco.

Il piano d'intervento sarà attivo dal 1° luglio al 31 agosto con una centrale operativa sociale disponibile 24 ore su 24 che risponderà al numero 081/5267027. Il servizio ha il compito di svolgere un'attiva di telesoccorso per la gestione delle emergenze da parte di anziani e non autosufficienti. Si avrà, inoltre, una funzione di telecontrollo garantendo il monitoraggio, attraverso una telefonata di controllo, da parte dell'operatore sociale di riferimento, per ciascun utente. In collaborazione con l'Asl sarà poi definita una anagrafe dei fragili, ovvero dei cittadini più sensibili alle ondate di calore:


Il comune di Napoli, invece, in collaborazione con il csv e la centrale operativa sociale (cos), ha identificato le risorse attive in Napoli e provincia definendo per ciascuna ruoli, funzioni e modalità di raccordo e coordinamento. Il tutto con il fine di ottimizzare le sinergie, evitando sovrapposizioni di interventi. Anche la società Napoli Sociale gioca un ruolo fondamentale in questa iniziativa. Sarà prevista, difatti, l'attivazione di un servizio di trasporto degli anziani, disponibile fino alla mezzanotte ed oltre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza caldo in città, il Comune si difende così

NapoliToday è in caricamento