rotate-mobile
Cronaca

Eavbus, l'assessore Vetrella: "Società nata già malata"

L'intervento in Consiglio regionale per approvare la legge "Salva Eavbus" dopo il fallimento. "Noi stiamo facendo di tutto per salvaguardare i dipendenti e il servizio per i cittadini"

"L'Eavbus è una società che nasce già malata": l'assessore ai Trasporti della Regione Campania, Sergio Vetrella, è intervento in Consiglio regionale chiamato ad approvare la legge "Salva Eavbus" dopo il fallimento della società del trasporto su gomma, nata nel corso della precedente legislatura.

"Si è nascosta la realtà ai cittadini - ha affermato Vetrella - Noi stiamo facendo di tutto per salvaguardare i dipendenti e il servizio per i cittadini. Chiedo ai dipendenti dell'azienda di continuare a lavorare insieme per rimettere in sesto il sistema". Vetrella ha sottolineato che nel disegno di legge, oltre alla salvaguardia di dipendenti e alla tutela dei servizi ai cittadini, si pensa anche "agli investimenti" per l'azienda.


L'assessore ha ricordato la situazione del settore dei trasporti sia su gomma sia su ferro. Per quest'ultimo ha sottolineato che "nel 2010 l'indebitamento accertato era di 525 milioni". Per questo settore - ha concluso - "abbiamo aperto la strada che conduce al risanamento" attraverso il Piano di rientro predisposto dalla Regione Campania e approvato la scorsa estate dal Ministero dell'Economia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eavbus, l'assessore Vetrella: "Società nata già malata"

NapoliToday è in caricamento