menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta ai "furbetti del biglietto": in un mese incassi triplicati per l'EAV

Dà i suoi primi risultati il servizio civile di controlleria introdotto dall'azienda di trasporti pubblici allo scopo di contrastare il fenomeno dell'evasione relativa ai titoli di viaggio

Dipendenti e funzionari che, a turno, danno una mano al controllo ai tornelli. Il nuovo servizio civile di controlleria partito all'Eav lo scorso dicembre, allo scopo di perseguire con più zelo gli evasori, dà già i suoi primi frutti e, come riferisce Tiziana Cozzi sul sito della Repubblica di Napoli, l'azienda in un solo mese ha visto triplicare gli incassi relativi ai titoli di viaggio.

L'incremento è addirittura del 175% con 2,8 milioni di euro di ricavo a dicembre 2015 fronte di 1 milione del dicembre 2014.

Di certo un buon passo avanti, ma la sola lotta all'evasione da sola non basta. Anche il presidente Eav, Umberto De Gregorio, si legge ancora su Repubblica, ha dichiarato:

Se l’Eav mostra di credere in se stessa possiamo cambiare pagina. Naturalmente non basta aumentare i ricavi con la lotta all’evasione. I problemi finanziari strutturali del passato non si risolvono in questo modo e soprattutto la qualità del servizio deve essere migliorata. Su questo punto occorre fare moltissima strada ed è indispensabile che il parco treni venga potenzia

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento