rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024

Duplice omicidio Scampia, don Manganiello: "Qui lo Stato è assente"

Il parroco del Rione Don Guanella attacca le istituzioni: "Non abbiamo bisogno di passerelle, ma di lavoro e finanziamenti per i ragazzi. Lo ripetiamo da tempo, ma non è cambiato nulla"

"Lo abbiamo ripetuto a tutti i responsabili istituzionali, ma non è cambiato nulla. Qui lo Stato è assente". Don Aniello Manganiello non è abituato a usare giri di parole, né tantomeno la diplomazia. Ventiquattro ore dopo il duplice omicidio nel Rione Don Guanella, al confine tra i quartieri di Miano e Scampia, è tempo di riflessioni. 

"Lo abbiamo ripetuto all'infinito - spiega il parroco - Non ci servono i militari. Servono finanziamenti, progetti, lavoro. Non abbiamo bisogno neanche delle passerelle dei politici. E' nell'assenza dello Stato che si inserisce la camorra. I ragazzi hanno due possibilità: o vanno via o entrano nei clan". 

Catello Maresca, magistrato e consigliere comunale di Napoli, ha fatto visita al centro in cui don Aniello accoglie 150 ragazzi della periferia Nord di Napoli, a una trentina di metri dal Parco dei Colombi, luogo dell'agguato: "Vorrei venissero anche il sindaco e gli assessori. Non si deve dare la sensazione di lasciare da soli questi territori".

Nei giorni scorsi, in Prefettura, si è tenuto un vertice con le massime istituzioni cittadine e il ministro dell'Interno Lamorgese. In quella circostanza è stato firmato un nuovo protocollo per la sicurezza della città. In quel documento programmatico, però, non venivano indicati né i tempi né i soldi per la realizzazione di azioni attese da vent'anni come la videosorveglianza e il miglioramento delle politiche educative per i giovai a rischio.  "Al ministro - ha concluso don Manganiello - dico che se vuole sapere di cosa abbiamo veramente bisogno non dovrebbe incontrare solo le istituzioni, ma anche le associazioni che ogni giorno lottano per migliorare questo territorio". 

Video popolari

Duplice omicidio Scampia, don Manganiello: "Qui lo Stato è assente"

NapoliToday è in caricamento