menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due agguati a Ponticelli: lunga scia di sangue dall'inizio dell'anno

Sabato mattina uccisa Annunziata D'Amico, sorella di un esponente apicale dell'omonimo clan attivo nel quartiere; poco dopo un uomo di 39 anni è stato ferito a colpi di arma da fuoco

Si è tornato a sparare e a uccidere a Napoli. Sabato nel quartiere Ponticelli si sono consumati due agguati: prima è stata uccisa Annunziata D'Amico, sorella di un esponente apicale dell'omonimo clan attivo nel quartiere, poi poco dopo un uomo di 39 anni è stato ferito a colpi di arma da fuoco. Il ferimento è avvenuto non lontano e quasi in contemporanea con l'agguato a Nunzia D'Amico, uccisa nel rione Conocal.

Tutta da accertare però un'eventuale relazione tra i due fatti. I due episodi sono solo gli ultimi in ordine di tempo di una serie di delitti che nel 2015 hanno segnato faide di camorra riaccese in diverse zone della città, dalla periferia est al centro storico fino ai quartieri della zona occidentale. Scenario dell'agguato mortale avvenuto ieri è il rione Conocal, dove si è svolta una vera e propria guerra tra i clan D'Amico e De Micco per il controllo delle attività criminali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, de Magistris sul contagio: "Zona rossa sempre più verosimile"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento