Droga nello zaino del delivery: la scoperta a un posto di blocco

Tre persone arrestate. Uno di loro ha anche aggredito gli agenti mentre gli altri scappavano

Ieri pomeriggio i Falchi della Squadra Mobile, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, nel transitare a via Galileo Ferraris hanno notato uno scooter condotto da una persona che, con atteggiamento circospetto, faceva da “battistrada” ad un altro motociclo con a bordo un uomo e una donna la quale indossava uno zaino termico con il marchio di una nota azienda di consegne di cibo a domicilio. I poliziotti li hanno seguiti fino a via Foria dove, con il supporto di altri equipaggi, hanno intimato l’alt a entrambi i conducenti ed uno di essi ha aggredito gli operatori ma è stato bloccato mentre la donna, abbandonata la borsa, si è data alla fuga così come il conducente dell’altro motoveicolo.

La scoperta 

Gli agenti, dopo aver recuperato e sequestrato la borsa contenente 40 panetti di hashish per un peso complessivo di circa quattro chili, hanno rintracciato e bloccato il fuggitivo presso la sua abitazione, mentre la donna si è presentata presso gli uffici della Questura. I tre 28enni napoletani, i primi due con precedenti di polizia, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per resistenza a Pubblico Ufficiale. Inoltre, uno dei due guidatori è stato sanzionato per guida senza patente poiché mai conseguita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

Torna su
NapoliToday è in caricamento