menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I pusher lasciano piazza Bellini: i nuovi luoghi dello spaccio nel centro storico

Cambiano ancora le dinamiche dello spaccio di hashish e di marijuana

Cambiano ancora le dinamiche dello spaccio di hashish e di marijuana nella zona di Port'Alba, a partire dall'abbandono di piazza Bellini come punto vendita, perché troppo presidiata dai militari, fino ad arrivare alla manovalanza. Varia anche il modo di operare da parte dei pusher. Il capopiazza ha con sé massimo una decina di stecche; di volta in volta rifornisce i pusher (tutti ragazzi di origine africana) personalmente, facendo la spola tra i 'punti vendita' e attraversando via Santa Chiara.

Le dosi, massimo due per volta, vengono cedute ad ogni spacciatore. Le nuove 'piazze' sono dislocate tra San Giovanni Maggiore a Pignatelli, via San Sebastiano e Port'Alba. Secondo fonti investigative, i pusher occulterebbero la droga all'interno delle mutande, provando quindi la tecnica estrema per eludere il sequestro, all'atto del controllo. Ciò ed altre modalità di difesa, però non bastano ad evitare l'arresto agli spacciatori. Nelle scorse ore a finire nella rete tesa dagli agenti dell'Upg, nel caso specifico dagli operanti della Volante 8, un 27enne africano. I poliziotti hanno bloccato l'uomo originario del Gambia, dopo che questi aveva ceduto dell'hashish a un 17enne dei Cristallini. Durante la citata operazione gli agenti hanno recuperato circa 7 grammi di sostanza stupefacente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento