rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Gli arresti / Giugliano in campania

Spaccio col “paniere”: sei persone in manette

L'inchiesta dei carabinieri a Giugliano

Droga e soldi scambiati calando dalla finestra della casa dei nonni il cosiddetto "panaro napoletano". È la singolare modalità di cessione dello stupefacente scoperta dai carabinieri della sezione operativa della compagnia di Giugliano in Campania nel corso delle indagini su un gruppo criminale, con base a Napoli, dedito allo spaccio di droga in diversi comuni dell'area a nord del capoluogo. L'indagine, coordinata dalla Procura di Napoli Nord, è culminata oggi nell'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 6 persone, di cui una irreperibile, tutti residenti nei quartieri napoletani di Secondigliano e Scampia, già noti alle forze dell'ordine, e ritenuti responsabili a vario titolo di detenzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti, continuato e in concorso.

Due sono stati sottoposti alla custodia cautelare in carcere, gli altri sono stati posti agli arresti domiciliari. Nel corso delle indagini sono state accertate almeno 80 diverse cessioni, effettuate a casa dell'acquirente o nell'abitazione degli anziani nonni dell'indagato considerato promotore del gruppo criminale, dove il passaggio della droga e dei soldi avveniva attraverso l'uso del "panaro" calato dalla finestra. E' stato inoltre accertato il coinvolgimento in alcuni episodi di spaccio dei due fratelli minorenni di uno degli indagati, rispettivamente di 14 e 17 anni, che materialmente hanno preso parte alla consegna della droga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio col “paniere”: sei persone in manette

NapoliToday è in caricamento