Droga e aggressioni tra Sorrento e Castellammare, 26 misure cautelari

I carabinieri hanno portato a termine una vasta operazione al termine di articolate indagini. I reati contestati sono detenzione, coltivazione e produzione di stupefacenti, estorsione, danneggiamento, furto e minacce

Un'ampia operazione antidroga, nell'area stabiese e in penisola sorrentina, è stata portata a termine all'alba di oggi dai carabinieri del Comando provinciale di Napoli: sono 26 le misure cautelari eseguite dai militari, tutte emesse dal gip del tribunale di Torre Annunziata a carico di altrettanti indagati. Tra questi anche persone ritenute esponenti di spicco della criminalità locale.

Coltivazione, spaccio e altri reati

I reati contestati, a vario titolo, sono detenzione ai fini di spaccio, coltivazione e produzione di stupefacenti, oltre che estorsione, danneggiamento, furto e minacce.
Le misure cautelari eseguite sono 14 arresti in carcere, 3 ai domiciliari, 3 divieti di dimora e 6 obblighi di presentarsi alla polizia giudiziaria-

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini

Nel corso delle indagini sono stati effettuati numerosi riscontri, oltre che sequestrati carichi di cocaina, hashish e marijuana. Inoltre, sono state individuate e distrutte migliaia di piante di cannabis indica coltivate nelle zone meno raggiungibili del monte Faito, identificati mandanti e autori di spedizioni punitive contro spacciatori concorrenti. Ricostruite anche centinaia di compravendite, anche tra produttori e fornitori oltre che al dettaglio e diverse aggressioni criminali per avere la supremazia sul territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento