rotate-mobile
Il blitz / Ischia

Droga su tutta l'isola di Ischia: minacce per i soldi ai clienti

Il blitz dei carabinieri

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ischia hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misure cautelari, di cui una della custodia in carcere nei confronti di un 24enne di Forio e due del divieto di dimora nei Comuni dell’Isola d’Ischia nei confronti di due 24enni di Forio e di Ischia, gravemente indiziati dei reati di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana, nonché di tentata estorsione, rapina e lesioni personali aggravate.

I provvedimenti cautelari sono stati emessi dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale procura, all’esito di un’articolata attività investigativa condotta dai carabinieri di Ischia relativa ad una diffusa attività di traffico di stupefacenti commessa su tutto il territorio dell’Isola d’Ischia. Mediante lo schema tipico della cessione di droga a domicilio previo appuntamento telefonico, forma organizzativa dei traffici di droga pensata allo scopo di ridurre al minimo i rischi, veniva posta in essere un’attività illecita, sistemica e strutturata, in grado di interessare tutti i Comuni dell’isola.

Le investigazioni hanno anche consentito di riscostruire: tentativi estorsivi nei confronti di alcuni assuntori, anche mediante l’utilizzo di armi da taglio, costretti a subire minacce e ritorsioni al fine di soddisfare i debiti derivanti dagli acquisti di stupefacente. Un episodio di rapina, avvenuto nel Comune di Forio a maggio 2022, da parte di una persona che, dopo un incidente stradale, aggrediva con calci e pugni la controparte cagionandole la frattura dell’ulna, giudicata guaribile in 30 giorni, al fine di impossessarsi e distruggere il relativo telefono cellulare con cui aveva ripreso gli attimi immediatamente successivi al sinistro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga su tutta l'isola di Ischia: minacce per i soldi ai clienti

NapoliToday è in caricamento