rotate-mobile
Gli arresti / Portici

Blitz antidroga a Portici: in manette uomini vicini al clan Mazzarella

Arrestate tre persone che hanno provato anche a impedire l'accesso dei carabinieri nelle loro case

I carabinieri della sezione operativa di Torre del Greco hanno effettuato un blitz anti-droga a San Giovanni a Teduccio. A finire in manette il 30enne Vincenzo Santaniello, il 59enne Ferdinando Castaldi e il figlio di quest’ultimo, Giorgio, che di anni ne ha 33. Santaniello è di Napoli mentre padre e figlio sono di Portici, sono tutti già noti alle forze dell’ordine e ritenuti contigui al clan Mazzarella.

I militari - insieme ai colleghi del Reggimento Campania e del Nucleo Cinofili di Sarno - hanno perquisito l’appartamento nel quartiere napoletano e lì hanno trovato i due coetanei. Prima della perquisizione i due hanno tentato di impedire l’accesso ai carabinieri per tentare poi la fuga. A nulla è valso il tentativo di chiudere il portone blindato: i militari sono entrati e hanno bloccato i due. La perquisizione ha permesso di rinvenire e sequestrare 45 grammi di cocaina, 4 grammi di marijuana e la somma di 11.500 euro.

Le operazioni si spostano nell’abitazione di Portici e lì i militari trovano Ferdinando Castaldi. Durante la perquisizione vengono rinvenuti e sequestrati altri 210 grammi di hashish e la somma contante di 17.500 euro. I tre sono stati trasferiti in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria partenopea e dovranno rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio e di resistenza a pubblico ufficiale.

I nomi degli arrestati

SANTANIELLO VINCENZO, NATO A SAN GIORGIO A CREMANO (NA) IL 19 GENNAIO 1993;

CASTALDI FERDINANDO, NATO A PORTICI (NA) IL 9 FEBBRAIO 1964;

CASTALDI GIORGIO, NATO A NAPOLI IL 9 SETTEMBRE 1989.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz antidroga a Portici: in manette uomini vicini al clan Mazzarella

NapoliToday è in caricamento