rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
L'inchiesta / Mugnano di napoli

Droga in Calabria: coinvolto anche un napoletano

L'inchiesta partita da Catanzaro ha coinvolto anche Mugnano

Questa mattina, a Guardavalle, Isca sullo Ionio, Montepaone, Gasperina, Montauro (tutte in provincia di Catanzaro), a Monasterace (Rc), Serra San Bruno (Vv), Mugnano di Napoli (Na); Torino e Bordighera (Im), i carabinieri della Compagnia di Soverato (Cz), supportati in fase esecutiva da quelli dei Comandi territorialmente competenti, hanno eseguito 3 distinte ordinanze di misure cautelari, emesse dal Gip del Tribunale di Catanzaro e dal Gip del Tribunale per i minorenni di Catanzaro e di Reggio Calabria, su richiesta delle rispettive Procure (Dda di Catanzaro e Procure della Repubblica per i Minorenni di Catanzaro e Reggio Calabria) nei confronti di 11 soggetti indagati, rispettivamente, dei delitti di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti e detenzione e cessione di hashish e marijuana.

In particolare, degli 11 indagati, 4 sono stati raggiunti dalla misura di custodia cautelare in carcere, 4 sono destinatari della misura degli arresti domiciliari e, per gli indagati minorenni, 2 da collocare presso Comunità Ministeriali per i Minorenni, 1 presso Istituto Penale per i Minorenni di Catanzaro. Gli elementi indiziari acquisti hanno riguardato un presunto sodalizio dedito al traffico di marijuana e hashish, con piazze di spaccio in luoghi pubblici dei Comuni del soveratese, canali di approvvigionamento dello stupefacente a Guardavalle e Serra San Bruno, e luoghi di occultamento collocati in 4 depositi a Isca sullo Ionio, Petrizzi, Serra San Bruno e Montepaone.

Il presunto coinvolgimento di soggetti minorenni nella vicenda è stato ricostruito attraverso una sinergica collaborazione tra la Procura Distrettuale di Catanzaro ed i diversi uffici di Procura minorili territorialmente competenti. L'indagine, condotta dal Norm carabinieri di Soverato, è stata avviata a seguito di una perquisizione veicolare, eseguita il 1° gennaio 2022 nel parcheggio di un centro commerciale di Montepaone, a carico di due soggetti, trovati in possesso di 840 euro e di 5 grammi di marijuana, e si è sviluppata con l'ausilio di attività tecniche, la cui attività di riscontro ha consentito di procedere all'arresto in flagranza di reato di 4 soggetti, al sequestro di 148 kg di marijuana e 2,9 kg di hashish, e di registrare momenti di tensione, connessi all'ammanco di sostanza stupefacente e agli adempimenti relativi alla consegna dei proventi della cessione dello stupefacente. Contestualmente all'esecuzione delle misure cautelari, viene eseguito il sequestro preventivo di un'autovettura in uso a un indagato. Il procedimento per le ipotesi di reato è attualmente nella fase delle indagini preliminari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga in Calabria: coinvolto anche un napoletano

NapoliToday è in caricamento