Un chilo di hashish nei bagagli sul traghetto per Ischia: arrestati

In manette un 23enne e un 29enne di Giugliano. Scoperti dai carabinieri

I carabinieri dell’aliquota operativa di Ischia, insieme a quelli della Stazione di Barano d’Ischia, hanno arrestato con l'accusa di detenzione di droga a fini di spaccio un 23enne e un 29enne entrambi di Giugliano. I militari erano di rientro da Napoli in fila per l’imbarco su un traghetto della linea Pozzuoli-Ischia. Come loro i due attendevano il loro turno per salire a bordo. Il loro atteggiamento era sospetto, si guardavano intorno e sembravano particolarmente agitati per la presenza delle forze dell’ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La perquisizione 

Una volta all’interno del traghetto, i militari li hanno avvicinati e identificati. Hanno poi perquisito i loro bagagli e capito perché erano così agitati. Avevano un chilo complessivo di hashish suddiviso in 10 panetti da 100 grammi, trasportato in uno zainetto e destinato verosimilmente alla vendita sull’isola d’Ischia. Sequestrata la sostanza, i due sono stati arrestati e portati nel carcere di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento