rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Droga albanese all'ingrosso, l'operazione “Koshi foles” tocca anche Napoli

Quindici persone coinvolte. Chilogrammi di stupefacenti sequestrati anche nel capoluogo partenopeo

Un'associazione dedita al traffico internazionale di stupefacenti, composta da albanesi: è quanto è stato scoperto dai carabinieri nel corso di un'operazione denominata 'Koshi foles' (“vaso parlante”, in albanese). Le indagini, partite da Firenze, hanno portato all'esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare e due misure di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, questo nelle città di Firenze, Siena, Prato, Parma, Milano, Roma e Varese.

Napoli era tra le città destinazione degli stupefacenti, poi distribuite nelle piazze di spaccio. La marijuana, arrivata dall'Albania, veniva venduta all'ingrosso a Firenze, insieme alla cocaina. Ne sono stati sequestrati – anche nel capoluogo partenopeo – 275 chili della prima e 6 della seconda.

Le conversazioni tra i malviventi sono state intercettate grazie a microspie installate per tre mesi in un vaso (da qui il nome dell'operazione) posto fuori dall'ingresso del circolo dove si riuniva l'organizzazione, nel fiorentino.

Le persone coinvolte nel caso sono 15, di cui 11 albanesi, 2 marocchini, un romeno e in italiano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga albanese all'ingrosso, l'operazione “Koshi foles” tocca anche Napoli

NapoliToday è in caricamento