rotate-mobile
Cronaca

Donna aggredita con cocci di bottiglia: arrestato 31enne residente nel napoletano

L'episodio è avvenuto in pieno centro a Milano. L'accusa per l'uomo, di nazionalità bengalese, è di tentato omicidio

Ha aggredito con violenza e ferito gravemente una donna di 64 anni nel centro di Milano, con cocci di bottiglia alla gola, prima di essere fermato da un passante.

E' stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio il 31enne bengalese, che ufficialmente è residente nel napoletano. La folle mattinata dell'uomo è finita invece negli uffici della Questura di Milano, dove, hanno poi ricostruito gli agenti, era uscito poco prima dopo una notte passata lì. 

Domenica sera, infatti, le volanti erano intervenute al terminal dei bus di Lampugnano dove era stata segnalata una lite tra due stranieri. Il bengalese era risultato irregolare - con permesso di soggiorno scaduto - ed era stato trattenuto per essere identificato. 

Lunedì mattina dall'Immigrazione - riporta MilanoToday - hanno però accertato che è già fissato un appuntamento alla Questura di Napoli per terminare l'iter per il rinnovo del documento e hanno quindi verificato che il 31enne, senza precedenti, è formalmente regolare in Italia. 

Prima di liberarlo, però, i poliziotti hanno chiesto l'intervento del 118 perché l'uomo, poi finito al Fatebenefratelli, era apparso scontroso e aggressivo. Una volta fuori dall'ospedale, il raptus di follia di questa mattina. 

TUTTI I DETTAGLI SU MILANOTODAY

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna aggredita con cocci di bottiglia: arrestato 31enne residente nel napoletano

NapoliToday è in caricamento