rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Cronaca

A 100 anni sconfigge il Covid e diventa ricca

Angela D'Ottavi, durante l'isolamento domiciliare, ha trovato un buono posta da 50 milioni di lire. Adesso vale quasi mezzo milione di euro

Angela D'Ottavi, 100 anni compiuti, originaria e residente a Napoli, nubile e senza figli, non solo è riuscita a sconfiggere il Covid ma ha scoperto, durante l'isolamento domiciliare, di avere in casa un buono postale degli anni '80. Doppia buona notizia per lei: non solo è guarita dal Covid ma è anche diventata ricca e utilizzerà quei soldi per fare beneficenza. Durante l'isolamento fiduciario (e "scontato" nella città di residenza insieme alla badante), l'anziana donna, ha rinvenuto un buono postale fruttifero emesso in data 24.10.1986 per il valore nominale di 50 milioni di lire fattole dal padre (oggi defunto) con la propria liquidazione. 

Poste italiane, attinte da una richiesta di rimborso, avevano effettuato un calcolo "al ribasso" ammontante a poco più di 200mila euro. In realtà a un più attento esame della giurisprudenza di merito e delle recenti decisioni dell'Arbitrato Bancario Finanziario, è emerso che l'importo dovuto era praticamente più del doppio di quello prospettato da Poste in quanto i tassi di interessi che devono essere applicati sono quelli stampati sul retro del buono e non quelli (notevolmente inferiori) che si sono succeduti nel corso degli anni (peraltro sempre più bassi a causa dell'inflazione). L'anziana donna, quindi, tramite l'Associazione Giustitalia che si occupa della riscossione di buoni postali e titoli di Stato in odor di prescrizione, ha deciso di agire legalmente per la riscossione della maggior somma di 482mila euro. 

IMG_20210327_104844294-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 100 anni sconfigge il Covid e diventa ricca

NapoliToday è in caricamento