Niente fondi per don Merola: “Chiudo la fondazione per i minori a rischio”

"Ho sempre rifiutato i soldi offerti dalla politica", ha spiegato il fondatore di "A voce d'e criature". "Racimolerò offerte per riaprirla: la camorra si combatte con i fatti e non sui giornali"

Don Luigi Merola

Chiude la fondazione per i minori a rischio “A voce d'e criature” di don Merola: mancano i fondi necessari. “Ho sempre rifiutato i soldi offerti alla fondazione dalla politica" ha spiegato in una nota don Luigi Merola, nella quale esprime apprezzamento per l'opera dei magistrati napoletani e del pm John Henry Woodcock.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questa struttura si regge con le offerte della gente, con donazioni private. E non aggiungo altro perché ora devo mettermi in movimento per racimolare offerte per riaprire al più presto la fondazione per il bene di centinaia di ragazzi che potrebbero finire arruolati nelle file della camorra. La criminalità organizzata - conclude - si combatte con i fatti e non con le polemiche sui giornali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Addio a Mario Savino: era stato l'impresario anche di Gigi D'Alessio e Gigi Finizio

  • Il virologo su RaiTre: "Vi spiego perché il Covid ha 'perdonato' i festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli"

  • Musica napoletana in lutto, si è spento Luciano Rondinella

  • Malore nel centro commerciale, muore il padre del cantante Gianni Fiorellino

Torna su
NapoliToday è in caricamento