Divieto di fumo negli ospedali, Verdoliva: "I fumatori sono scostumati"

Il direttore dell'Asl Napoli 1: "Quelli che vogliono il rispetto delle regole molto spesso sono i primi a trasgredirle. I fumatori incalliti sono spesso scostumati e ci creano non pochi problemi"

"Chi pretende il rispetto delle regole è il primo a infrangerle". Così il direttore dell'Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva, interpellato a Radio Crc sul divieto di fumo. "Esiste ovviamente in tutte le strutture sanitarie, ma molti fumatori hanno una scostumatezza tale, data dal vizio, capace di creare molti problemi. C'è un divieto di fumo anche per le aree esterne delle strutture ospedaliere, e ci sono nostri agenti che elevano multe nelle strutture. Ma alle persone non piaccione le regole, questo è il problema di fondo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di De Luca: "Misure drastiche. Si blocca la movida"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 28 settembre al 2 ottobre: tra proposte di matrimonio e figli legittimi e non

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Elettra Lamborghini: con Napoli è vero amore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento